Matematica, Numeri e Leggi Universali.

Numeri e Legge di Attrazione

Ecco un esponente di spicco della Matematica, del concetto di Numero e delle Leggi Universali. E’ probabile che questa sia la foto meno conosciuta di Albert Einstein. Dall’espressione dipinta sul suo viso, traspare tutta la giocosa semplicità della sua intelligenza emotiva. Un genio ma, prima di tutto, una persona semplice e dalla profonda sensibilità.

Sono state scritte tante pagine su di lui ma non ci dilungheremo qui sugli aspetti legati alle numerose ricerche che ha condotto e alle sue scoperte importanti. Vogliamo invece soffermarci su un concetto che lui ha espresso in modo ricorrente nel corso della sua vita e che sembrerebbe esulare dal contesto accademico del quale faceva parte: i matematici.

In realtà proprio questo contesto si basa su quegli assunti che Einstein ha formulato. Egli era solito affermare la sua convinzione sul fatto che l’universo è sostanzialmente conoscibile e che il suo funzionamento è fondato su leggi matematiche. Fin qui nulla di strano, direte voi, Einstein ERA un matematico. Quello che però spesso non viene detto è che lui era convinto dell’esistenza di un’entità superiore che reggeva le  dell’ordine universale, senza tuttavia darle una connotazione soprannaturale.

Ma la cosa importante e, potremmo dire particolare, è che la sua straordinaria intuizione delle regole e delle leggi del mondo fisico e la sua profonda conoscenza della filosofia, lo portavano a considerare la bellezza come porta di ingresso al mondo della verità. Questo tipo di “bellezza” era per lui presente in natura in modo del tutto sorprendente.

L’ammirava, la studiava e ne traeva importanti informazioni studiando la simmetria in modo particolare. Ed è attraverso questi studi che la perfezione numerica della natura ha svelato a lui e ad altri geni, la chiave di lettura delle Leggi Naturali.

Ad Einstein dobbiamo molto e l’augurio che ci facciamo quotidianamente è che questo spirito di comprensione profonda dei meccanismi universali, possa ritornare ad essere vivo e attivo nelle menti dei nostri scienziati moderni.

Egli aveva intuito la perfezione della natura, quella perfezione che compare anche in una delle più apprezzate e utilizzate tra le 12 leggi universali: la Legge di Attrazione.

Sulla Legge di Attrazione si è scritto di tutto. Dalle ipotesi più fantasiose alle semplici verità che funzionano, se solo le applichiamo con costanza. In fondo si tratta di leggi naturali, quelle che in passato erano chiamate “buon senso” e “regole di vita”.

Quelle regole non scritte che governavano la vita delle persone semplici ma forti dentro, sagge, generose e determinate con costanza ad esercitare l’onestà e la coerenza.

Che l’intuizione che guidava Einstein, sostenuta dalla sua ammirazione per la perfezione della Natura possa continuare a guidare i passi dell’intelligenza dei nuovi esploratori degli ultimi misteri del mondo.

Letture consigliate. Potete cliccare sulla copertina oppure su questo link: http://bit.ly/frattalienatura

leggi-matematiche-in-natura

Come la matematica spiega la natura

 

 

 

 

 

 

 

Per un approccio pratico alla Numerologia. Potete cliccare sulla copertina o su questo link: http://amzn.to/2uUiZRt

manuale-di-numerologia

error: Content is protected !!